Consiglio Direttivo UBI

Fabio Mantovani


Presidente

chiudi dettagli

Mantovani Fabio nasce a Mirandola il 30 Settembre 1971 vive a Cavezzo provincia di Modena ed è imprenditore nella propria azienda leader nel settore impiantistico.
Si avvicina al bonsai nel 2000 dopo che gli era stata regalata una zelcova bonsai (la numero uno) ancora presente nella sua collezione , preso da entusiasmo e curiosità nei confronti dell'arte BONSAI comincia a frequentare corsi nei vivai vicino alla sua dimora, dove conosce persone con una grande passione .
Nel 2007 si inscrive alla N/S associazione UBI
Nello  stesso anno decide di fare un vero salto di qualità e si inscrive alla scuola PROGETTO FUTURO dove sotto la guida di ENRICO SAVINI trascorre 5 anni .

Dal 2012 ad oggi collabora per la propria formazione e quella dei suoi bonsai con vari bonsaisti  :
ANDREA ZAMBELLI
MARCO INVERNIZZI
FEDERICO SPRINGOLO

Nel 2013 Visita i giardini dei migliori maestri giapponesi, con i quali ha occasione di osservare i loro capolavori.
Nel 2017 vengo richiesto per dare un aiuto al consiglio direttivo UBI come consigliere .
Ad oggi possiede una collezione di piante e vasi  di provenienza  giapponese  ed  europea , alcune di esse hanno partecipato e vinto concorsi NAZIONALI ed INTERNAZIONALI.


Matteo dal Lago


Vice Presidente

chiudi dettagli

>Mi chiamo Matteo Dal Lago sono nato nel  1971,  
giusto per dare una idea della mia età .. perché in questo curricula poco importa chi sono o cosa faccio nella vita; molto importante invece è come vivo il bonsai ! E la risposta è con entusiasmo!
La mia passione per i bonsai giuro non è nata dopo aver visto Karatè Kid..  ma qualche anno dopo quando nel 1997 mi sono comperato su una bancarella un “mitico” Olmo cinse per beneficenza. ( si perché la maggior parte di noi ha avuto tra i primi bonsai un olmo cinese!)  Da quel momento per molti anni ho provato da autodidatta a costruire un bonsai e poi i primi insegnamenti  con un pioniere del bonsai in italia Maurizio Rovida e l’iscrizione al Marostica Bonsai Club.
La crescita vera e propria avviene dopo l’incontro e i seminari prima con Marco Invernizzi e poi in questi ultimi sei  anni con Mauro Stemberger,   con la possibilità di fare pratica su materiali molti importanti e costruire una mia collezione.  In questi anni ho potuto  fare delle demo in Italia  Spagna eGermania. Inoltre, ho partecipato a dimostrazioni  che sono state poi oggetto di articoli su riviste di  riferimento. ( Es. Bonsai Focus) .
Partecipo con estremo entusiasmo alle mostre nazionali e internazionali (Es. mostra nazionale  UBI,  Giareda ; Arco Bonsai,  Akizora, Crespi Cup, Noelander trophy ) e qualche volta anche con qualche piccola soddisfazione come il I° premio amatori  Giareda 2015 o il premio miglior conifera assegnato dal comitato organizzatore UBI 2017 a Jesi . Ma come direbbe qualcuno “sei ancora giovane per pensare ai premi ”.
La passione porta a volersi  migliorare e fare cose nuove per condividere  l’arte Bonsai.  Perciò nel 2016 sono  cofondatore dell’ Italia Bonsai Museum  con sede a Marostica. Si tratta di una mostra permanente composta di 36 piante di alto livello bonsaistico  provenienti  in parte dalla collezione  personale di Mauro Stemberger  e  in parte dalle collezioni dei Soci del Marostica Bonsai Club.  
“the last but not the least” come direbbero gli Inglesi.. sono orgoglioso di fare parte del consiglio direttivo del Marostica Bonsai Club, https://www.facebook.com/BonsaiClubMarostica/   un bellissimo club  nato nel 1990 cresciuto  in maniera esponenziale in particolare negli ultimi  5 anni grazie proprio alla voglia di stare insieme e di fare del buon bonsai.  Come  club organizziamo una mostra annuale giunta ormai alla 26° edizione. Nel  2015 abbiamo organizzato l’incontro nazionale UBI  ospitato nel Castello Inferiore di Marostica. Siamo molto attivi sul territorio sia localmente che ospiti di altre  manifestazioni. Come consiglio direttivo gestiamo l’organizzazione della “operatività” del club prevede mediamente  60 appuntamenti  nella stagione settembre giugno – di cui almeno 20 sono Workshop con Maestri o Istruttori, in primis Mauro Stemberger, Luis Vila e Will Baddlei.
All’interno del club oltre a dare il mio contributo nelle attività e nell’organizzazione mi piace occuparmi dei neofiti  attraverso dei corsi introduttivi all’arte bonsai.
Perché mi candido al CD UBI per il prossimo triennio? Perché vorrei estendere la mia esperienza organizzativa al servizio dei soci UBI.
p.s.
L’olmo cinese è ancora vivo e vegeto!:-)


Gino Costa


Segretario

chiudi dettagli

La passione per il bonsai inizia verso la metà degli anni 90.
Ho conosciuto, in quel periodo,  Valerio Gianotti, che mi ha trasmesso i primi rudimenti.
Da subito l’interesse è stato grande; capire che fare “bonsai” non era una cosa per pochi eletti, ma che bastava imparare per avere grandi soddisfazioni, è stato semplice.
Fu così che incontrai Massimo Bandera, c/o la Fuji Sato, con lui ho frequentato un corso completo, della durata di sei anni. Il corso si è concluso son un seminario del Maestro Masahiko Kimura, nell’anno 2007.
Nello stesso anno, mi sono recato in Giappone, dal Maestro Kunio Kobayashi, dove ho passato un mese nella sua “casa scuola” . E’ stata una esperienza indescrivibile, l’affermazione del piacere che può dare il bonsai.
Mi candido per poter lavorare con una squadra di persone che vuole mettere al centro dell’Associazione i “Soci”. Per far conoscere il bonsai come cultura e come arte, perché il bonsai è un modo meraviglioso per comunicare e stare con gli altri. E perché vorrei ancora rendermi utile.
ESPERIENZE
Dopo quarant’anni di attività, ho lasciato il mondo del lavoro con la qualifica di dirigente d’azienda. Non ho appeso subito la “borsa al chiodo” ma ho svolto attività di consulenza per importanti gruppi industriali, nel settore della logistica, degli acquisti e dell’organizzazione industriale, avendo sviluppato conoscenze nell’ambito del controllo di gestione e dell’analisi dei costi industriali.
Sono stato nel consiglio direttivo, APDAI, associazione provinciale dirigenti aziende industriali.
RICONOSCIMENTI
2009          Salerno: menzione UBI.
2011-2014  Consigliere UBI con incarico di segreteria e tesoreria.
2012           Lubiana, Congresso EBA: 1° premio .
2014           Torino: menzione UBI.
2014           Parabiago: menzione alla Crespi Cup.
2016           Rivalta congresso: premio Presidente.
2016           Andora: Targa Presidente UBI.
                   -Targa Città di Andora.
                   -1° premio club a confronto (Araki-en) con Paolo Grande.
2017           Giareda: 2° premio club a confronto (Araki-en) con Paolo Grande.


Igor Carino


Consigliere

chiudi dettagli

Design Director della Zamperla, leader mondiale nella costruzione di Parchi e Giostre per clienti come Walt Disney,
Universal, Pixar.
Ha lavorato come designer e art director per Italdesign, Giugiaro Architettura, Bertone Design e Richard Ginori.
Bonsaista e Suisekista dalla fine degli anni 90 è nel consiglio direttivo della Scuola d'Arte Bonsai dal 2008.
Tiene Conferenze, Corsi di Ceramica e Kusamono all'Università del Bonsai di Crespi, alla Scuola d'Arte Bonsai, alla
Bonsai Creativo Academy e in varie Associazioni in Italia e all'estero.
Ha pubblicato vari articoli su riviste di settore tra cui: Bonsai Italia, Bonsai Magazine, Mistral Bonsai, Bonsai e News,
Esprit Bonsai.
E' socio e collabora con varie associazioni tra cui: Japan Suiseki Association, Ubi, Sakka Kyookai, Aias, Esa.
Selezionato al Concorso di Design per Vasi del Takagi Bonsai Museum di Tokyo. Realizza vasi per Bonsai su misura,
Pietre di Luna, Kusamono. Tutti prodotti propri della cultura del Giappone reinterpretati attraverso il senso estetico
Italiano, con una particolare attenzione al design e ai materiali utilizzati.
PREMI:
II° Posto al CONCORSO CRESPI SUISEKI CUP 2004
I° Posto al Design Ginkgo Suiseki Award 2005 e pubblicazione
Premio BCI per il Suiseki al Convegno BCI-UBI a Saint Vincent
II° Posto al CONCORSO CRESPI SUISEKI CUP 2012
II° Posto al CONCORSO CRESPI POT CUP 2012
I° Posto Suiseki, Orizzonte Bonsai 2013
Premio Miglior Suiseki, BCT 2013
I° Posto, UBI 2014 - Suiseki
I° Posto e Coppa AIAS 2014
II° posto Orizzonte Bonsai 2014 e Premio Speciale Città di Collesalvetti
I° Posto AIAS 2015
Premio BCI per il Suiseki CONCORSO CRESPI SUISEKI CUP 2015
II° Posto al CONCORSO CRESPI POT CUP 2015
Premio miglio esposizione EBA-ESA 2015
II° Posto AIAS 2016
Premio Noelander Trophy per il Suiseki 2017
Kokufù 2017- Selezione e mostra alla Japan Suiseki Ass.
I° Posto e Coppa al CONCORSO CRESPI POT CUP 2017
Premio BCI al CONCORSO CRESPI POT CUP 2017
Menzione di merito al CONCORSO CRESPI SHOHIN CUP 2017


Federico Springolo


Consigliere

chiudi dettagli

Nasce a Padova nel 1976,si avvicina al bonsai fin da bambino grazie al padre che all'età di 8 anni gli regala un piccolo bonsai di Zelkova.

Nel 1990 inizia a seguire i corsi base presso l'Associazione Euganea Bonsai.

Fonda con Luigi Toso nel 1992 il Bonsai Gymnasium. Nello stesso anno frequenta dei corsi di formazione e perfezionamento con  alcuni noti istruttori italiani quali : Segneri, Andolfo, Cetorelli, Dal Col, Liporace e simultaneamente partecipa a workshop tenuti da Hotsumi Terakawa, Hideo Suzuki e Mark Noelander.

Dal 1997 è ammesso al Collegio Nazionale Istruttori di Bonsai e Suiseki (I.B.S.). Da allora ha partecipato a manifestazioni nazionali ed estere in numerose di queste le sue piante ricevono citazioni e premi.

Nel 1999, dopo lungo apprendistato, intraprende l'attività professionistica di realizzazioni di parchi e giardini fondando l'Azienda Oltre il Verde snc con sede a Sant'Angelo di Piove PD.

Nel 2001, alla mostra nazionale di Arco (TN), effettua la sia prima dimostrazione in pubblico come istruttore. Il periodo immediatamente successivo lo vede impegnato in una lunga ed autonoma fase di ricerca sull'estetica delle forme e studio delle piante autoctone.

Si specializza nella coltivazione e lavorazione di pini, larici, abeti e quercus affiancando contemporaneamente  artisti della lavorazione e dell'intaglio del legno.

Dal 2007 frequenta la Bonsai Creativo School, diretta da Sandro Segneri dove approfondisce le nozioni di estetica e le metodologie di lavorazione delle piante con l'applicazione di tecniche avanzate.

Nel 2009, insieme ad alcuni amici che condividono la stessa passione, riforma il BonsaiGymnasiun, con sede a Galta di Vigonovo (VE); nell'associazione ricopre la carica di Presidente e Istruttore.

Cultore dell'estetica, la sua specializzazione nel campo bonsai stico, sono le forme naturali e la lavorazione del legno secco, predilige l'uso di utensili manuali. Tiene lezioni in Agronomia specifica applicata ai bonsai nelle varie sedi del Bonsai Creativo. Cura Bonsai di collezionisti, amatori e allievi.

Firma la realizzazione di giardini bonsai in stile giapponese nel Nord Italia, scrive articoli su riviste
specializzate.
¬† Nel 2017 è stato Giudice al Congresso UBI di Jesi.


Fabrizio Zorzi


Consigliere

chiudi dettagli

Mi chiamo Fabrizio Zorzi, sono nato il 17/12/1974.
Il primo contatto con il mondo del bonsai avvenne all’età di 18 anni quando mi venne regalata una piantina di olmo cinese. Da quel momento venni rapito ed affascinato da questo fantastico mondo. Continuai il mio percorso in maniera autodidatta fino a quando decisi di partecipare ad un corso base e subito dopo di iscrivermi alla scuola Bonsai Time per apprendere le tecniche di coltivazione, di impostazione e rifinitura di questa arte giapponese. Oltre a questo ho imparato il rispetto per le piante stesse, senza operare lavorazioni che metterebbero a rischio la salute della pianta stessa.
Tra il 2010 e il 2011 partecipo a work-shop con i maestri Isao Omachi e Ryan Neil.
Nel 2013 intraprendo un percorso di studio in Giappone presso il giardino del maestro Minoru Akiyama dove ogni giorno mi sono confrontato con i materiali e le tecniche della patria di questa splendida arte. Quest’esperienza mi ha segnato profondamente permettendomi di arricchire il mio bagaglio tecnico e la possibilità di lavorare materiali di enorme importanza. Detto questo ogni anno mi reco in Giappone continuando ad apprendere e studiare.
Nel 2015 con mia grande soddisfazione vengo insignito del titolo di Istruttore Nazionle UBI.
Sempre nel 2015 inauguro la scuola JIKAN-EN insieme all’amico ed istruttore Francesco Forno a Torino, con l’intento di trasmettere la nostra passione e le nostre nozioni tecniche ai molti appassionati presso la nostra struttura.
Durante il mio percorso partecipo come dimostratore a molti eventi bonsaistici in Italia e in Spagna come per esempio i congressi nazionali UBI del 2014 e del 2017, inoltre collaboro con alcuni club del Piemonte tenendo alcune lezioni ai soci.
Sul notiziario UBI sono presenti alcuni articoli su  mie esperienze e miei lavori.
Premi:
2012 - Vincitore Talento Italiano
2013 - 2° posto Club a Confronto Arco di Trento
2013 - 3° posto Istruttori a Confronto Giareda
2014 – Miglior conifera Roma Bonsai
2014 - 3° posto Istruttori a Confronto Giareda
2015 – Menzione di merito UBI con ginepro Itoigawa
2015 – 2° classificato Collesalvetti con ginepro itoigawa
2016 - Menzione di merito UBI con composizione shohin
2016 – Menzione di merito Shohin contest Crespi
2017 – Premio miglior shohin congresso UBI
2017 – 3° classificato Shohin contest Crespi
2017 – 2° classificato Crespi Shohin Cup


Mirco Tedeschi


Consigliere

chiudi dettagli

Cari Soci U.B.I. ho preso la decisione di candidarmi come consigliere alla direzione della nostra associazione.
Sono socio dal 1997 , e pratico il bonsai dal 1989, al di fuori della mia famiglia e della mia professione di dottore in audioprotesi , il fare  bonsai è una passione totalizzante.
Ho ricevuto nella mia carriera di bonsaista numerosi riconoscimenti e premi, sono istruttore di bonsai fin dal 2003.
Lo scopo di questa mia candidatura e di una eventuale elezione se voi lo vorrete, sarà quello di contribuire a rinsaldare i valori fondanti della nostra associazione : l’Unione dei Bonsaisti Italiani.
Sono sempre stato convinto che le prerogative più importanti  dell’UBI siano state l’avere prodotto una mostra nazionale importante , il catalogo dei migliori esemplari di bonsai e suiseki e il notiziario che hanno creato la memoria storica del bonsaismo Italiano, su questi valori vorrei cercare di contribuire a creare le condizioni per una associazione maggiormente condivisa dal numero maggiore di bonsaisti possibile.
Vorrei impegnarmi nel trovare un sistema equilibrato per la scelta dei giudici della mostra annuale, che permetta una partecipazione e un’ambizione estesa a tutti i soci che sentono di avere un bonsai da esporre .
La mia esperienza di coorganizzatore  della mostra Giareda fin dai primi anni 90 mi ha portato a designare giudici che rappresentassero le varie anime del bonsaismo Italiano , in modo da creare giudizi che una volta composti fornissero imparzialità. Il primo sistema di giudizio incrociato fra istruttori nacque in Giareda .
Sono convinto che lo sforzo per creare un sistema condiviso di giudizio possa riavvicinare i bonsaisti Italiani e dare maggior serenità al nostro ambiente , in assenza di un riconosciuto super partes penso sia necessario coinvolgere un numero maggiore di giudici competenti che rappresentino contemporaneamente molte anime del bonsaismo italiano in modo da fornire un giudizio  che si componga come equilibrato ed imparziale.
Nutro grande rispetto per i fondatori dell’UBI e per tutti i componenti dei consigli direttivi che l’hanno diretta fino ad oggi , sapendo  che le energie e  il tempo che saranno necessari per fornire il mio contributo in seno al consiglio direttivo sarà come sempre senza fine di lucro ma solo per aiutare a costruire eventi o spazi per i bonsaisti di oggi e di domani.


It's easy to get started creating your website. Knowing some of the basics will help.

What is a Content Management System?

A content management system is software that allows you to create and manage webpages easily by separating the creation of your content from the mechanics required to present it on the web.

In this site, the content is stored in a database. The look and feel are created by a template. Joomla! brings together the template and your content to create web pages.

Logging in

To login to your site use the user name and password that were created as part of the installation process. Once logged-in you will be able to create and edit articles and modify some settings.

Creating an article

Once you are logged-in, a new menu will be visible. To create a new article, click on the "Submit Article" link on that menu.

The new article interface gives you a lot of options, but all you need to do is add a title and put something in the content area. To make it easy to find, set the state to published.

You can edit an existing article by clicking on the edit icon (this only displays to users who have the right to edit).

Template, site settings, and modules

The look and feel of your site is controlled by a template. You can change the site name, background colour, highlights colour and more by editing the template settings. Click the "Template Settings" in the user menu.

The boxes around the main content of the site are called modules. You can modify modules on the current page by moving your cursor to the module and clicking the edit link. Always be sure to save and close any module you edit.

You can change some site settings such as the site name and description by clicking on the "Site Settings" link.

More advanced options for templates, site settings, modules, and more are available in the site administrator.

Site and Administrator

Your site actually has two separate sites. The site (also called the front end) is what visitors to your site will see. The administrator (also called the back end) is only used by people managing your site. You can access the administrator by clicking the "Site Administrator" link on the "User Menu" menu (visible once you login) or by adding /administrator to the end of your domain name. The same user name and password are used for both sites.

Learn more

There is much more to learn about how to use Joomla! to create the web site you envision. You can learn much more at the Joomla! documentation site and on the Joomla! forums.