Foto Albums

acquistata nel 2001
 

rinvasata nella stessa primavera in vaso di coltivazione. Questo ha permesso di valutare e constatare le buoni condizioni dell'apparato radicale. In ogni caso, per non correre rischi, ho atteso l'autunno dell'anno successivo per la lavorazione, assicurandomi una buona ripresa del post rinvaso.
 

Si elimina uno dei due rami, superfluo per realizzare il progetto immaginato. Momentaneamente viene tenuta una porzione maggiore del ramo eliminato, in quanto sarà utile come ancoraggio durante la fase di piegatura del ramo che formerà la continuità del tronco.
 


 

Sequenza della delicata fase di torsione del ramo. Rafia e tiranti sono indispensabili per ridurre i rischi di rottura e facilitare la rigida torsione. Dare tempo e aspettare fra un tiro e l'altro durante la piegatura del ramo è sicuramente un'altra condizione ideale.
 


 


 

Varie angolazioni del completamento della fase di prima impostazione. A fine lavoro guardo volentieri le foto, sono utilissime per valutare gli equilibri dell'esecuzione e prendere in considerazione eventuali correzioni da effettuare.
 


 


 


 


 

Particolari della lavorazione dei monconi. Come già accennato, ho preferito eliminarli completamente, riuscendo in tal modo ad enfatizzare la conicità del tronco.
 


 


 

Gennaio 2011. Foto scattata a Sanremo durante il congresso nazionale U.B.I., durante il quale la pianta si è aggiudicata una menzione di merito.